Warning: A non-numeric value encountered in /home/customer/www/kidsuite.it/public_html/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837

Anche tu sei nella schiera di negozi di abbigliamento da bambino che, senza volerlo,”si fa concorrenza da sola”?

Detto in termini semplici: Molti negozi e attività al dettaglio hanno il “problema” che le persone si recano dal vivo a vedere la merce o provare i capi e poi vanno online ad acquistare.

Ecco il grande problema: perché online non trovano il TUO e-commerce,

ma trovano per primo, il sito e-commerce professionale della tua Azienda fornitrice
che vende la medesima merce a prezzo spesso ribassato

(ultimamente sono moltiplicate le Aziende che vendono direttamente dal loro sito, alcune, molto importanti e “leader”, hanno creato persino applicazioni per il cellulare, scaricabili gratuitamente, che oltre a vendere la merce di stagione, avvisano i “TUOI CLIENTI” delle promozioni e degli sconti che LORO fanno periodicamente).

Ti ritrovi, quindi, al ruolo di “vetrina” e “camerino di prova” per un Azienda che:

  • Ti obbliga a visionare le collezioni molti mesi prima della consegna (spesso ancor prima di aver valutato le reali rimanenze nel negozio)
  • Ti imbriglia in pagamenti spesso ferrei e dilazionati al minimo
  • Non ti facilita con politiche commerciali che ti aiutano a rivendere il prodotto o comunque che si fanno carico delle tue rimanenze

ma che però non si fa’ scrupoli nel vendere al dettaglio (dando la possibilità al TUO CLIENTE di rendere e/o sostituire i capi acquistati gratuitamente a casa) e di fatto, porsi come TUO PRINCIPALE CONCORRENTE.

Questo annoso problema verrà sviluppato in un prossimo post, nel frattempo

puoi leggere qui una soluzione per risolvere subito i punti elencati.

 

Un altro intervento che devi attuare per NON farti concorrenza da sola è il seguente:

“I numeri non mentono. Se un prodotto non vende, non lo devi tenere”.

Quanti prodotti hai in negozio che non venderai mai, che non servono a nulla, che intasano solo i tuoi scaffali, prendono polvere nei tuo magazzino?

E perché non li elimini semplicemente dalla tua azienda, dalle tue vetrine, e non ti focalizzi in automatico sulle cose che vanno, divenendone una specialista?

Meno poesia vendi, più ti focalizzi.

Più ti focalizzi, più troverai modi di differenziare i tuoi prodotti nei confronti della concorrenza, perché potrai dedicarvi più tempo e più attenzione, inoltre potrai concentrare i tuoi sforzi (anche finanziari) su articoli che ti danno maggior retribuzione.

Più terrai prodotti inutili nella stupida illusione “Più roBBA ho da vendere, più possibilità ho!”, meno sarai in grado di differenziarti e più velocemente sarai scannata dalla concorrenza come un agnello al macello.

Piano di azione per la settimana:

1 Fai un inventario e guarda i numeri

2 Butta i prodotti che non vendono (non buttarli proprio: fai una promo ad hoc, stoccali e NON ACQUISTARLI PIU’)

3 Tieni un nucleo di prodotti  “core” (no de mamma, è inglese no romanesco).

4 Costruisci un servizio intorno a ciò che ti rimane che renda ciò che vendi speciale e “diversamente più utile” rispetto a ciò che vendono di simile i concorrenti.

Vuoi smettere di farti concorrenza da sola? Dai!!!!

 

Come sempre aspetto i tuoi commenti, e sentiti libera di condividere questo post.

Buone vendite, Roberto

Commenta anche tu

Commenta anche tu

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: